ArcadiA Club
ArcadiA Club


AAC FORUM     AAC News     AAC Box    



Home Page   Home Page
articoli.htm   Articoli - FORUM sezione  Vai al FORUM
 
Username:
Password:
Iscriviti!  |  Recupero password



Iscriviti GRATIS, potrai navigare senza questa
fascia e accedere a contenuti esclusivi:

    E-Mail:

Password:



 
AAC News       Indice generale       Pubblicare un articolo
   
Scrivere un annuncio pubblicitario testuale: come attirare l'attenzione

 


 
Articolo letto: 8550 volte

News > Web Marketing

Scrivere un annuncio pubblicitario testuale: come attirare l'attenzione



Nell'ambito degli annunci pubblicitari testuali è facile sentirsi limitati nella capacità di stimolare l'immaginario dei destinatari. In realtà abbiamo comunque a disposizione strumenti persuasivi potentissimi (visivi e non) per carpire attenzione ed interesse del lettore.

Come impostare quindi i nostri messaggi promozionali? Vediamo alcune idee (testate sul campo in efficacia) su come trasformare un anonimo e formale annuncio in un irresistibile impulso all'approfondimento:

1) Scrivere camelcase - In mezzo ad un testo minuscolo utilizziamo il maiuscoletto per sottolineare ciò che nel discorso più definisce il nostro prodotto/servizio; sottolineiamo le parole sufficienti a far capire a colpo d'occhio di cosa stiamo parlando e/o perchè sceglierci. Ecco una buona gerarchia: concetti integralmente in maiuscoletto per la massima importanza (soggetti, verbi, brand, ecc.), parole con la prima lettera maiuscola per media importanza (es. aggettivi, ecc.), parole del tutto in minuscolo per quelle di nessuna importanza (es. avverbi, articoli, ecc.) ed infine maiuscoletto interno per quelle composte da 2 o più termini.

2) Essere sintetici ed attraenti - Soprattutto nei titoli utilizziamo poche parole ma estremamente significative (dobbiamo attirare l'attenzione, porre domande, renderci utili, creare scandalo, stupore, allarme, immedesimazione, ecc.). Ebbene, concentriamo il nostro "succo": eliminiamo gli articoli, scriviamo in cifre i numeri, accorciamo gli URL (es. niente "http://"), usiamo le abbreviazioni note e utilizziamo parole pregne di significato alla cui lettura possa apparire tutto immediatamente chiaro.

3) Usare decorazioni testuali - Ove consentito/sensato/possibile utilizziamo i caratteri speciali (cuoricini, stelline, ecc.), formattazione coerente, spaziature tra lettere o mini disegni ASCII ("T_T", ":)", faccine, freccette, ecc.). Non dobbiamo esagerare, dobbiamo rendere insolito l'aspetto del nostro annuncio in maniera tale che, in mezzo alla linearità degli altri, risaltino quel tanto che basta da spiccare. Non poniamoci limiti ma non sacrifichiamo mai la credibilità per l'attenzione.

4) La formattazione del testo - Se ne abbiamo la possibilità utilizziamo una formattazione testuale professionale: impieghiamo al massimo 2 colori (uno chiaro e uno scuro), un carattere leggibile ma affascinante, il grassetto per i concetti chiave, il corsivo per le informazioni "collaterali", il sottolineato/evidenziato per le cose importanti e la variazione di dimensione del testo per chiarire (visivamente) l'ordine di importanza di lettura.

5) Essere chiari e semplici - Pur decorando, formattando e utilizzando il camelcase non scordiamo semplicità e chiarezza: i nostri testi devono essere ben leggibili e fruibili. Separiamo con spazi, pipe e trattini le informazioni che vogliamo dare. Ordiniamo i concetti per importanza e diamo consequenzialità: attrazione, cosa offriamo, perchè sceglierci, invito all'azione, come contattarci ed infine eventuali approfondimenti (dati tecnici, modalità di adesione, limitazioni, ecc.).

6) Verbo e persona - Utilizziamo verbi all'infinito se vogliamo che i motori di ricerca ci favoriscano, l'"io" per servizi improntati sulla qualità della nostra persona, il "tu" per prodotti/servizi al cui centro sta il fruitore e il "noi" per ciò che prevede una stretta collaborazione (evitiamo il "voi" cattedratico e impersonale). Parliamo il linguaggio dei potenziali clienti e mai con sfumature troppo tecniche, impieghiamo sì termini corretti ma facciamone cogliere il significato.

7) Cosa non fare - Non scriviamo interi annunci a formattazione unica (es. tutto grassetto, maiuscoletto, ecc.), non ridimensioniamo l'interesse del lettore, non scriviamo in modi fastidiosi (es. una lettera maiuscola e una minuscola), non abusiamo di colori o formattazione, non dilunghiamoci inutilmente (non dobbiamo parlare di tutto, dobbiamo evidenziare solo i benefici), non mentiamo, non ripetiamoci inutilmente, non adottiamo termini usurati, fuori luogo e/o privi di significato.

8) Progettare e imparare - Prima di pubblicare i nostri annunci testuali leggiamo bene contratti e regolamenti ma soprattutto studiamo i nostri concorrenti: segniamoci cosa ci ha colpito, i loro errori/mancanze e applichiamo su questa base la teoria e le nostre idee brillanti. Proviamo riproviamo e proviamo ancora con infiniti split test. Troviamo il modo di rompere gli standard ma senza violare le regole.

Questi consigli, abbinati a buone idee/principi di copywriting, non possono che dare risultati magnifici centuplicando la resa dei nostri investimenti pubblicitari.

Commenti (0)

 

26
DIC
13:35
 













Scritto da:
aFiGoZ
 

 

 



Dì la tua: cosa ne pensi?
Esponi il tuo punto di vista e condividilo con migliaia di persone

Oggetto nuova discussione:


Testo del messaggio:

E-Mail:

Quanto fa più dieci:




Una discussione di questa sezione

la storia del futuro

Cosa pensate dei cosiddetti storici del futuro?

LEGGI TUTTA LA DISCUSSIONE


Risposta 1

Difficilmente si può predire cosa succederà domani, si tratta per i più "seri" di ammonimenti o comunque di ipotesi probabili. Se alcuni di questi avessero avuto ragione la terra dovrebbe essere sparita già 100-200 volte

LEGGI TUTTE LE RISPOSTE


Risposta 2

I maya havevano previsto 100volote delle cose che sarebbero successe, e sono sucesse, avevo detto che sarebbe stato ucciso un presidente con uan data esatta, HANNO SBAGLIATO DI 31SECONDI!! Havevano detto che una certa data sarebbero cadute le torri gemelle E SONO CADUTE poi hanno deto altro ed si è avverato.ORA DICONO CHE NEL 2012 LA TERRA SI FERMERA PER 3GIORNI PER POI GIRARE AL...

LEGGI TUTTE LE RISPOSTE

 





^ TOP  
Linkaci | Segnala errore | Invita | Stampa


pubblicità | privacy | visione | diritti | ufficio stampa | donazioni | scrivici
© 1999-2020 - P.IVA 02284690035 - Grafica, layout e contenuti sono di esclusiva proprietà di ArcadiA Club.

Powered by:
Spazi pubblicitari di alto livello
 

Compra in un click! | Cerca prodotti in offerta: