ArcadiA Club
ArcadiA Club


AAC FORUM     AAC News     AAC Box    



Home Page   Home Page
articoli.htm   Articoli - FORUM sezione  Vai al FORUM
 
Username:
Password:
Iscriviti!  |  Recupero password



Iscriviti GRATIS, potrai navigare senza questa
fascia e accedere a contenuti esclusivi:

    E-Mail:

Password:



 
AAC News       Indice generale       Pubblicare un articolo
   
Il Wast Water

 


 
Articolo letto: 7301 volte

News > Viaggiare

Il Wast Water



Gli alberati e dolci contorni della strada che porta al Wast Water danno poche indicazioni sullo splendore che sta per apparire: una vista incomparabile di tutto il Lake District (regione dei laghi). Di fronte ai nostri occhi si stende una striscia di acqua color grigio ardesia circondata da montagne rocciose. Una ripida parete sassosa dall'aspetto pericoloso, di oltre 550 m d altezza, si tuffa in verticale nelle profondità del lago sul quale non navigano barche da diporto, né vi sono giardini che addolciscano la lontana linea costiera: vi è soltanto un'austera magnificenza. All'estremità del lago, lungo 5 km, alcuni pascoli per le pecore delimitati da muretti di pietra si dipartono dal villaggio di Wasdale Head, dando l'impressione di un paesaggio quasi domestico.

Ma sopra e oltre i campi si erge il Great Gable in tutta la sua imponenza e i crinali taglienti e gli spuntoni dello Scafell Pike: la vetta più alta d'Inghilterra con i suoi 987 m.

Wasdale Head rappresenta la base di partenza per i rocciatori sin da quando gli avventurosi scalatori dell'epoca vittoriana, per primi, descrissero le emozioni delle vette. Fra questi pionieri vi era Walter Haskett Smith, "il padre dei rocciatori britannici", il quale registrò le sue scalate nel libro dei visitatori della locanda del paese ove alloggiava e che ospitava molti scalatori. Nel 1870 il proprietario era William Ritson, una figura caratteristica del posto la cui fama di narratore di epiche storie si sparse ben oltre Wasdale Head. La chiesetta del villaggio, una delle più piccole d'Inghilterra, ha solo tre finestre, una delle quali riporta le parole di un salmo che suonano particolarmente appropriate: "Io alzerò i miei occhi sulle colline". Nel cimitero sono sepolti numerosi scalatori che persero la vita sulle montagne; improvvise raffiche di vento possono diventare un pericolo sugli erti pendii, anche per i più esperti. Nuvole cariche di pioggia si addensano su queste montagne molto più che in qualsiasi altra località d'Inghilterra, rovesciando fino a 3000 mm di acqua ogni anno.

Fu la forza dei ghiacciai che durante l'epoca glaciale terminata 10000 anni fa, scavò dalle montagne la valle del Wast Water. Fredda e limpida acqua proveniente dalla fusione del ghiaccio e da ruscelli ha riempito il bacino per una profondità di 79 m, trasformando il Wast Water nel lago più profondo d'Inghilterra. Il lago è quasi privo di vita poiché poche sostanze nutrienti vi si riversano dalle circostanti colline e solo pochi pesci riescono a sopravvivervi. Quando i temporali invernali spazzano la valle, trasformano il lago in un oceano di onde agitate che lanciano in aria alti spruzzi. In primavera, talvolta, un rombo echeggia nella valle, quando lo strato più esterno del pendio sassoso, inzuppato di pioggia, frana dalle rupi frantumate dell'Illgill Head nelle fredde acque del lago.


Commenti (1)

 

16
OTT
12:03
 













Scritto da:
carlafr
 

 

 



Dì la tua: cosa ne pensi?
Esponi il tuo punto di vista e condividilo con migliaia di persone

Oggetto nuova discussione:


Testo del messaggio:

E-Mail:

Quanto fa più dieci:




 





^ TOP  
Linkaci | Segnala errore | Invita | Stampa


pubblicità | privacy | visione | diritti | ufficio stampa | donazioni | scrivici
© 1999-2021 - P.IVA 02284690035 - Grafica, layout e contenuti sono di esclusiva proprietà di ArcadiA Club.

Powered by:
Spazi pubblicitari di alto livello
 

Compra in un click! | Cerca prodotti in offerta: